fbpx

Prima il dovere e poi il piacere: è una frase che ti suona familiare? Sono sicura che siamo in molti…

Sono solita definirla come una sorta di motto che spesso caratterizza lo stile educativo adottato in famiglia
In casa mia quando ero piccola circolava parecchio! Mi ricordo che piaceva molto a mia madre, così come un altro motto gemello “hai fatto una parte del tuo dovere”

I motti della famiglia: le doverizzazioni

Quando c’è un motto in famiglia un po’ tutto ruota lì attorno: l’esempio che gli adulti danno mediante il loro atteggiamento e le loro scelte, i commenti al nostro comportamento, le richieste e le aspettative

Da grande ho capito quanto quest’aria doverizzante mi abbia condizionato ed influenzato, nel bene e nel male
Sono stata una studentessa modello, sono una persona responsabile che non si lamenta se c’è da rimboccarsi le maniche e lavorare sodo… Ma credo che abbia avuto anche molti aspetti negativi

Per esempio mi sono sentita addosso già da piccola una forte pressione “a dover fare e dover fare bene”, ho alcuni ricordi piuttosto ansiogeni della scuola elementare così come del liceo (e dell’esame di maturità in particolare).

Ma per il “piacere” c’è davvero spazio?

Nella mia interpretazione personale di questo motto (non posso essere sicura che tutti lo vivano proprio nello stesso modo) è passato anche il messaggio che il “dovere” merita ogni sforzo ed energia (lo studio ed il lavoro, per esempio), ma il “piacere” è assolutamente superfluo ed accessorio

Questo è stato per me lo scoglio più grande da scardinare! Perché oggi non credo proprio che sia così, anzi penso che questa sia la sfumatura più sbagliata e dannosa di questo motto!

Prenditi il tuo spazio

Scegliere di dedicare tempo ed energie a quello che ci piace è sacrosanto e necessario per il nostro equilibrio e la nostra salute mentale. Così come lo è staccare, riposarsi ed imparare a rilassarsi!

Prendere spazio per te, per il relax, per dedicarti ad una passione, progettare una vacanza o qualsiasi altra cosa possa farti stare bene è una scelta sana!

Se in queste circostanze avverti una strana sensazione (di colpa? di sprecare tempo prezioso? di fare qualcosa di sbagliato?), non ascoltarla, vai avanti, ribellati!

Prenditi tutto lo spazio ed il tempo che ti serve per stare bene!

Per conoscere come lavoro clicca qui

Seguimi su Instagram