fbpx

Prova questi facili esercizi d’amore di sè per imparare a riconoscere il tuo valore personale intrinseco!

Come tutti, anche tu avrai opinioni su te stesso sul piano fisico, intellettuale, sociale ed emotivo. Puoi pensare, ad esempio, di essere molto bravo in cucina, di cavartela in matematica e di essere mediocre nel ballo… I tuoi autoritratti sono tanti quanti le attività che svolgi o gli ambiti in cui ti cimenti: queste valutazioni costituiscono quella che chiamiamo “autostima”.

Qualche volta potresti, invece, aver misurato il tuo valore personale rapportandolo all’opinione che qualcun altro si è fatto di te.

Tutte le volte che hai misurato la tua bravura in un campo o nell’altro o che ti sei affidato all’altrui giudizio, hai dimenticato una cosa importante e cioè che la persona che si cela dietro queste valutazioni di maggiore o minore capacità, ha un valore intrinseco, come essere umano, indipendentemente dal suo comportamento, dai successi, da quanto riesce nelle attività che intraprende.

Potresti leggere anche “Si può imparare ad essere felici?”

Ti ricordi la pubblicità di una nota marca di cosmetici che diceva “Perché io valgo!”?.

Ecco il punto è proprio questo: il tuo valore come persona è un dato di fatto e amare te stesso significa accettarti in quanto persona degna di rispetto.

Potresti fare fatica ad assimilare questo concetto, perché forse ti torneranno alla mente frasi che hai sentito da bambino e che ti hanno portato a sentire l’amore per te stesso come qualcosa di molto affine all’egoismo, alla presunzione o alla vanità (“Sii generoso con gli altri, presta i tuoi giocattoli, sii umile, non lodarti”).

Ma l’amore per se stessi nulla toglie agli altri, anzi è il presupposto indispensabile per poter amare gli altri, dare agli altri, agire per gli altri…

Alcuni facili esercizi di amore di sé:


1. Reagisci in modo diverso quando qualcuno si avvicina a te: invece di essere scettico di fronte all’affetto altrui, prova a dire: “Grazie, sono felice di quello che provi per me”;

2. Se c’è qualcuno per cui nutri stima o affetto, corri il rischio di dirglielo;

3. Al ristorante ordina quello che ti piace, senza pensare al conto;

4. Prenditi tutte le fette della “torta della vita” di cui senti il bisogno: smettila di dire che non hai tempo e scegli di fare le attività che ti gratificano. Coloro a cui dedichi, in genere, il tuo tempo e le tue attenzioni, impareranno ad avere più fiducia nelle loro forze e tu scoprirai di non avere più risentimenti nei loro confronti: ti potrai dedicare a loro per scelta e non per obbligo;

5. Trova nuovi modi per trattare  bene il tuo corpo: scegli cibi sani, impegnati per eliminare gli eccessi di peso, fai attività fisica…

Ma soprattutto…smetti di rapportare il tuo rendimento in un qualsiasi ambito al tuo valore intrinseco come essere umano: potresti anche perdere il lavoro, fallire in un progetto, non essere soddisfatto del modo in cui hai svolto un certo incarico, ma tutto ciò non significa che tu sia privo di valore!

“Un giorno, da qualche parte, in un posto qualsiasi, ti ritroverai inevitabilmente con te stesso. Quella, e solo quella, potrà essere la più felice o la più amara delle tue ore”. Pablo Neruda

Leave a reply