fbpx

Ambiente domestico e benessere è una breve riflessione che nasce a seguito della lettura del libro di Ingrid Fetell Lee “Cromosofia“. In realtà il titolo originale (“Joyful”) era molto più adatto!

Può l’ambiente in cui viviamo creare benessere?


Ingrid Fetell Lee, designer che ha studiato il rapporto tra la progettazione degli ambienti e le reazioni delle persone che li vivono, sostiene proprio di sì!⁠

In genere si pensa che cose materiali e tangibili (l’ambiente, la sua organizzazione, i colori, gli oggetti che ci circondano ecc) non possano creare sentimenti intangibili di gioia e benessere⁠.

L’autrice sottolinea come, in effetti, nessuno abbia mai suggerito che la gioia possa nascondersi in un armadio o nei pensili di una cucina, poiché “l’unica vera gioia è quelle che si trova dentro di noi, non fuori di noi”! ⁠
Diverse tradizioni affermano che la felicità si raggiunga rinunciando all’attaccamento alle cose del mondo ed anche la “visione introspettiva” della psicologia moderna ci dice che è fondamentale cambiare il modo in cui guardiamo al mondo.

Ambiente domestico e benessere

Ma nonostante questo, afferma l’autrice, le persone trovano benessere nel mondo materiale: ammirando quadri, costruendo castelli di sabbia, contemplando tramonti. Ma non solo, molte persone investono anche fatica ed energia per rendere il proprio ambiente ancora più piacevole: curano giardini, appendono luci e addobbi per le feste, decorano i propri spazi di vita…

Il modo in cui un oggetto appare e produce sensazioni si chiama estetica: per la Fetell l’estetica non è solo qualcosa di frivolo e decorativo a cui non dobbiamo badare troppo per non apparire superficiali, ma rappresenta un’importante risorsa per creare benessere⁠.
E a questo proposito cita molte ricerche neuroscientifiche e psicologiche che spiegano l‘impatto di luoghi ed esperienze sensoriali sul benessere e sulla vita delle persone⁠.

“Troppo spesso ci muoviamo nel mondo come fosse uno sfondo piatto delle nostre attività quotidiane, invece brulica di ispirazione, meraviglia e gioia”

 

Ingrid Fetell Lee

L’estetica muta l’atteggiamento e il comportamento delle persone e anche piccoli cambiamenti dello spazio possono infondere benessere!⁠

Potresti leggere anche “Home Therapy” scritto in collaborazione con La Shabberia.